+39 049 860 1340 | +39 391 384 64 37 [email protected]

      È risaputo che l’osteopatia sia un’ottima terapia in caso di problematiche relative alla postura o più in generale all’apparato muscolo scheletrico. Quello che molti però ignorano è che l’approccio osteopatico è spesso in grado di risolvere anche problemi che si manifestano con una sintomatologia dolorosa soprattutto alla schiena e alla zona lombare ma che non riguardano ossa e muscoli, bensì le viscere

      Con questo termine ci si riferisce alla totalità degli organi interni e delle strutture dell’apparato addominale. Una zona del corpo fondamentale per il benessere, poiché sede del baricentro del nostro corpo e legata a funzioni fondamentali per la salute. Le viscere sono rappresentate da stomaco, intestino, pancreas, fegato e reni e il loro funzionamento è alla base dei processi digerente e digestivo, fondamentali per il corpo umano.  

      Le viscere sono come ancorate allo scheletro attraverso il tessuto connettivo, in caso di tensioni o problemi questo collegamento risulta più difficoltoso. Se per qualunque motivo gli organi interni subiscono una tensione, la stessa si ripercuote anche sul tessuto connettivo e di conseguenza sulla colonna vertebrale, impedendone il movimento corretto e provocando il dolore. 

      Mentre il mal di schiena da ufficio si manifesta dopo molte ore di lavoro in cui si è mantenuta una certa posizione, il mal di schiena dovuto a problemi viscerali è spesso un problema cronico per i pazienti che ne soffrono. Un fastidio che può presentarsi anche appena svegli o magari durante l’espletazione di alcune funzioni corporali. 

      Il mal di schiena dovuto a problematiche viscerali è spesso difficile da diagnosticare anche per la mancata correlazione da parte del paziente fra l’irregolarità o l’irritazione, per esempio, dell’intestino e il dolore nella zona dorsale. 

      Un’attenta anamnesi osteopatica comprenderà una riflessione sulle possibili cause viscerali del mal di schiena, come stipsi o gonfiore addominale, soprattutto in relazione alla situazione generale di salute del paziente. 

      Molte donne per esempio dopo la gravidanza, soprattutto in caso di gravidanze ripetute possono presentare problemi viscerali, a causa dei profondi mutamenti interni che il corpo ha subito durante la gestazione, periodo durante il quale spesso si soffre di stipsi e di reflusso gastrico. 

      La crescita del feto in utero comporta uno spostamento verso l’alto e una costrizione degli organi interni, che risultano maggiormente pressati l’un l’altro e che solo dopo il parto ritrovano il loro spazio nella cavità addominale. Ma il ritorno alla normalità non è immediato. 

      Una disposizione non equilibrata degli organi interni, dovuta a cause diverse, magari anche a seguito di diete importanti che hanno provocato una forte perdita di peso, possono causare uno squilibrio delle strutture interne e di conseguenza anche posturale che provoca il dolore alla schiena. 

      Il ripristino della posizione e della corretta funzionalità delle viscere è quindi preliminare alla risoluzione del sintomo doloroso alla schiena. Le manovre osteopatiche viscerali sono manipolazioni dolci dell’addome e degli organi addominali volte proprio a riportare l’equilibrio nella zona viscerale, distendendo gli organi interni e riportando il benessere in tutto il corpo. 

      Se soffrite di mal di schiena nella zona lombo sacrale e avete già provato terapie farmacologiche che si sono rivelate inutili contattateci. Insieme cercheremo la vera causa del vostro dolore per risolverla. 

      Pin It on Pinterest